Milano sempre più meta pasticceria d’ispirazione francese

Apre L’Ile Douce, in laboratorio il pastry chef Fabrizio Barbato

Redazione ANSA MILANO 13 ottobre 2017 19:39

 © ANSA

MILANO – Milano sempre più meta della pasticceria d’ispirazione francese. L’ultima apertura è quella de L’Ile Douce che è anche il dolce simbolo del locale: una morbida bavarese al pistacchio con aspic di champagne rosé, litchi e petali di rosa con uno decoro esclusivo che richiama l’inconfondibile skyline meneghino. 

Il pastry chef Fabrizio Barbato, già al Boscolo di Milano prima ancora con grandi maestri quali Iginio Massari, Luigi Biasetto e Sal de Riso, e suoi soci – i fratelli Gianluca e Lorenzo Celentano e la manager e master sommelier Simona Passalacqua – hanno scelto per la loro creatura l’Isola, uno dei quartieri più vivi e in trasformazione del panorama milanese. Ne è nato un locale a tutto tondo dalla colazione al pranzo fino al rito del tè. L’ispirazione, in questo senso arriva dalla sontuosa sala da tè de Le Maurice a Parigi e strizza l’occhio alla migliore tradizione inglese dell’afternoon tea. Non mancano poi le proposte salate e il brunch pensato per il week end e per i giorni di festa.

Fonte: Ansa